Nuovi piani senza propositi

0

Il sole splende più alto che mai, come ogni mattina. c’è un leggero vento che soffia le ultime foglie ancora appese sugli alberi, come per dare inizio ad un ciclo: di nuovo. Le date si alternano sul calendario e scorrono numeri in continuazione come per segnarci che qualcosa di importante sia sulla strada del nostro cammino.

Il mio tè puntuale che mi accompagna per immergermi meglio su ciò che scrivo: pensieri che si imprimono sullo schermo mutandosi in lettere in ordine. In sottofondo il brano che ho scelto si mescola con ciò che l’universo ha scelto: vento che suona.

È il quinto giorno dell’anno nuovo. 2016. 2017. È un modo per staccarsi e riniziare tutto da capo. In realtà non si è fermato nulla ne cominciato nulla. È tutto come prima, tutto continua per la propria strada. Se non ci fossero le date direi che non ci sarebbe nessuna differenza tra un giorno e l’altro. L’universo continua la sua espansione e noi che teniamo d’occhio l’orologio aspettando l’inaspettato.

I buoni propositi per il 2017

E’ il nuovo anno e come ogni volta scatta il rito puntuale alla mezzanotte: farsi promesse che solo due mesi dopo ci accorgiamo di non volere realmente. Questa volta è diverso. Questa volta sì. Nessuna promessa. Solamente continuare con la strada che ho scelto un paio di mesi fa. Mi sono messo seduto a riflettere davvero tanto su quello che voglio raggiungere e, la risposta è viaggiare molto aggiungendo nuove esperienze alla mia vita. Proviamo a staccarci un’attimo da quello che ci circonda e proviamo a farci questa domanda: dove vogliamo essere tra 2 anni? O meglio vogliamo continuare così per quanti altri anni?

Non voglio né il posto fisso né un lavoro che paga bene, dico davvero (Magari più avanti un articolo a parte per spiegare il perché). Voglio solamente rispettare le mie premesse e raggiungere la felicità facendo ciò che di più mi piace: le mie passioni. Non voglio guardarmi allo specchio fra 2 anni e chiedermi (nuovamente) se sono felice del lavoro che faccio. La strada è lunga, molto lunga, ma ogni sogno ha bisogno di un piano preciso, se no ci troveremo ad affrontare le medesime cose chiedendomi se è un deja-vu.

No caffè: esattamente due mesi ho smesso di prendere il caffè. Non so se riprenderò, per ora mi sento davvero soddisfatto di questa scelta. I motivi che mi hanno spinto sono forse più personali che salutari. Ho diminuito drasticamente il consumo di zuccheri. Prendere il caffè senza zucchero ,nonostante ci abbia provato più di una volta, non me gusta proprio. Per cui addio allo zucchero ed insieme anche il caffè. Adieu…

Run & Sport: forse la corsa è una vera e propria droga, come un po per tutto lo sport. Ultimamente è una cosa molto regolare rispetto a molto tempo fa. Ci sono giornate in cui mi piace rilassarmi, un po come oggi, a sistemare i miei pensieri e gustandomi una tazza di tè caldo. Credo che lo sport sia una dimensione che ognuno di noi dovrebbe trovare per sentirsi meglio con il proprio corpo e con la propria mente.

Leggere di più: questa promessa è molto più impegnativa. Lo scopo finale è arrivare a leggere un libro a settimana. 4 al mese, per una somma di 50 libri circa all’anno. Sarebbe piuttosto fico come traguardo. Non ho tempo è la tipica frase che ci divide da ciò che vorremmo fare. Il primo libro dell’anno è stato acquistato e ne ho altri due da leggere, che non ho ancora toccato. Il piacere della lettura continua ad accompagnarmi e ispirandomi a scrivere il mio.

Ah, non ve l’ho detto? Sto scrivendo un libro che non so quando sarà finito. So solo che voglio isolarmi per un mese e svuotare la mia mente con tutte le idee per poi vederlo in vendita in una vetrina del centro. lì che mi guarda invitandomi ad acquistarlo. Scrivo il mio libro, lo pubblico e vado ad acquistarlo. Solo l’idea mi stimola a finirlo il più presto possibile.

Mangiare sano: mmm, piuttosto difficile come obiettivo. Credo che tutto quello che ingeriamo faccia parte di noi e dei nostri pensieri. Non siamo ciò che mangiamo e pensiamo? Forse. Insieme allo sport credo sia una combinazione perfetta per cambiare la propria mente e “evolversi”. Come proposito è piuttosto ambizioso, per questo voglio provarci.

E’ finito anche l’ultimo sorso del tè e la musica è ferma. Fuori è quasi il tramonto. La testa è fra qualche nuvola un po sopra la mia testa. E’ silenzio e questo arancione mi invita a spegnere un po la testa e godermi il momento. Metto l’acqua a bollire prima di riascoltare la musica.

Song Mood: The xx – Sunset

Buon 2017

 

Share.