Un salto al lago di Braies | Cosa fare in un Week End

0

Datemi una tazza di thè e abbandonatemi in mezzo alla natura. Voglio vivere così, per sempre. Una tenda e i migliori amici che si possano desiderare. Amo quando si organizza qualcosa senza troppe pretese, giusto per il gusto di partire e basta. Nessun programma e nessuna organizzazione, perché solo così l’avventura può avere luogo. Un brevissimo roadtrip nel fine settimana, destinazione scelta fra quelle che ho la mia “agenda delle visioni”.

Ho talmente tanti luoghi da visitare in Italia che all’estero che ho dovuto scrivermi ogni singola tappa e iniziare a concretizzare questi viaggi. Solo dando forma ai nostri sogni possiamo trasformarli in realtà, se li scrivessimo in un foglio è ancora meglio. Avete sicuramente una destinazione da raggiungere vero? Fate questa cosa, prendete adesso un voglio o comprate un’agenda e scriveteci i luoghi da visitare con sotto i posti dei vostri sogni. Vedrete che in questo modo sarete focalizzati su questo obiettivo e inizierete ad aggiungere informazioni piano piano per poi avere tutto quello che vi serve per partire. Sembra una cosa stupida però fidatevi.

Il lago di Braies & lago di Dobbiaco

Il lago di Braies si trova a circa 90 Km da Bolzano. Ad aprile avevo in mente di andarci con il mio amico quando abbiamo fatto il viaggio in autostop però, abbiamo cambiato destinazione per il semplice motivo che volevamo goderci il posto in maniera più tranquilla, senza fretta e  soprattutto avendo la macchina. Il lago di Braies si trova nel comune di Braies, tra le dolomiti. Il miglior modo per raggiungere Braies è in macchina, in questo modo si risparmia tempo e anche soldi se siete in buona compagnia. Siamo partiti la sera del venerdì e avevamo circa 4 ore e mezza di guida da Reggio Emilia. Non so per quale motivo ma mi trovo sempre io alla guida anche quando la macchina non è mia. La scena è sempre la stessa: continuo a guidare la notte ascoltando la musica e mi trovo l’unico ad avere gli occhi aperti. Però amo i roadtrip anche per questo, quando il sonno sparisce e me lo promette. La mattina del sabato ci troviamo alla ricerca di un campeggio dove passare la notte del sabato, essendo agosto e non avendo ancora prenotato nulla ci troviamo ad affidarci al caso sperando che non ci deluda.

Il primo campeggio è pieno mentre il secondo: Camping Toblacher See, ha dei posti disponibili per la tenda ma dovremmo tornare verso mezzogiorno. Se non avete una prenotazione consiglio di andare direttamente verso mezzogiorno perché è quello l’orario in cui iniziano ad accettare prenotazioni alla reception. Nel frattempo, facciamo colazione nel chiosco del posto e cogliamo l’occasione per esplorare l’area. È una mattina meravigliosa di un sabato qualunque. Non sono un tipo che visita molto le montagne , per cui continuo a saltellare sul posto per scaldarmi avendo solamente un t-shirt addosso, non mi aspettavo questa foschia e fresco ad Agosto. Il mio consiglio è di portarvi qualcosa come felpa o una giacca leggera anche d’estate, vi tornerà utile.

Il camping si trova di fronte al lago di Dobbiaco, non avevamo assolutamente in mente di visitare il lago, non perché non volessimo ma per il semplice fatto che non sapevamo della sua esistenza. Se dovete visitare il lago di Braies consiglio anche di fare un salto al lago di Dobbiaco perché merita molto, è allo stesso livello di bellezza dell’altro lago. I prezzi sono davvero economici, sul loro sito principale potete trovare le tariffe per ogni periodo. Noi abbiamo speso circa 18 euro a testa, eravamo in cinque e avevamo a disposizione due tende. Il campeggio è provvisto di bar, servizi, zona barbecue e sauna per i periodi più freddi. Nei dintorni due ristoranti e un bar che si affaccia direttamente sul lago. Bere il mio thè la domenica mattina non ha davvero prezzo. È uno dei luoghi più magici che abbia mai visitato per l’atmosfera. Se volete staccare dalla città è il luogo ideale che vi consiglio. Io ho spento il telefono per tre giorni e devo dire che mi sono ricaricato, come se mi fossi svuotato da tutte le cose negative che avevo nella mia mente e riempito nuovamente con tutto ciò che di positivo c’è. La natura ha davvero un effetto terapeutico su di noi. Come se non bastasse, tornando a casa il mio telefono è caduto in acqua, per la seconda volta in due mesi e, sono rimasto altri tre giorni senza telefono. Come se qualcuno mi volesse talmente bene da farmi allontanare dal mio smartphone, un modo per dirmi di staccare un po’ la spina.

Soprattutto nel periodo estivo questo paradiso, grazie alla fauna e flora è amata da chi fa trekking, hiking e biking. Infatti, ci sono diversi percorsi intorno a lago che si possono percorrere, alcuni richiedono poco tempo altri invece anche ore. È davvero rilassante immergersi nel verde e ammirare la vista unica delle montagne della val di Landro magari in compagnia di un buon libro e silenzio.

Dopo pranzo decidiamo di visitare finalmente il lago di Braies, si trova ad una quindicina di minuti in auto dal lago di Dobbiaco. I laghi hanno lo stesso colore d’acqua, l’unica cosa che li differenza e la dimensione e ciò che li circonda. Il parcheggio per l’intera giornata è solamnete 5 euro. Il lago di Braies è circondato dalle valli e una volta dentro si ha un senso di chiusura, invece il lago di Dobbiaco da un senso più di libertà come se il cielo fosse l’estensione del lago. Per questo ho preferito il lago di Dobbiaco. La cosa più turistica che si possa fare al lago di Braies è noleggiare la barchetta e girare in mezzo al lago godendosi il silenzio che solo questi luoghi sanno fare. Il costo del noleggio è di 15 euro per trenta minuti e 25 euro per un’ora. Assicuratevi di avere un bravo amico che sappia remare in modo da non trovarvi, come noi, in mezzo al lago e cercare di capire come si torna indietro.

Sul lago, i percorsi da fare in camminata sono svariati e molto lunghi. Alcuni richiedono anche ore. Le camminate di esplorazioni sono le migliori attività che si possano fare la mattina di qualsiasi giorno, i percorsi sono sicuri e davvero semplici da capire grazie ai cartelli che si possono trovare durante i percorsi. Il proprio tempo acquisisce più valore immergendosi nella natura, è il più bel regalo che ci si possa concedere. È il tempo meglio speso dell’ultimo mese.

Se hai voglia di partire è il periodo giusto, il tempo è tutto ciò che abbiamo a disposizione. È tutto, nulla in confronto conta.

Be inspired | Hasta luego

Share.