Sposare la follia

0

Solo chi è abbastanza folle da credere di poter cambiare il mondo, lo cambia veramente. L’aveva detto Albert Einstein, e lo confermarono molti altri dopo.

Steve Jobs foto - FolleSolo chi pensa di poter arrivare ad un traguardo o un obiettivo, ce la fa veramente. Mi ricordo una frase molto forte di Henry Ford che diceva: “Che tu creda di potercela o non potercela fare, hai ragione“. Ciò che ci dà veramente la forza di insistere e superare ogni ostacolo è la forza di volontà’. Prendiamo ad esempio una persona che è riuscita a cambiare il mondo: Steve Jobs. Cosa aveva di molto importante che tutti gli altri non avevano? Forza di volontà, convinzione in ciò che faceva e una piccola dose di follia, magari si chiudeva nel proprio garage (tra l’altro dov’è nato tutto) per intere giornate, dove dimenticava il trascorrere del tempo.

La follia è un ingrediente essenziale nella nostra vita, c’è chi la scambia per pazzia e c’è chi la scambia semplicemente per normalità. Risulta davvero difficile distinguere la follia con la pazzia, lo ammetto. Fra i due c’è una piccola linea sottile, ma riconoscere folle da un pazzo è semplice. Un folle ha voglia di vivere, non si preoccupa di che cosa possano pensare gli altri, non si fa problemi se vuole correre sotto la pioggia, non ha problemi a mettersi in ridicolo/gioco, non ha paura di uscire dalla propria Zona Comfort, non ha paura di correre il rischio e provare tutte le situazioni che possano mettere in difficoltà.

Mi capita spesso di sentire persone che si vantano di essere folli per piccolissimi gesti, la verità è che il folle non se ne rende conto perché per lui vuol dire semplicemente vivere. Chiamarsi folli e auto-compiacersi in piccoli gesti che si è compiuti è solo un modo per nutrire il proprio Ego.

P1050129Un folle, magari, è capace di alzarsi nel cuore della notte e prendere il proprio Scooter sotto la pioggia, e andare davanti alla casa della propria metà ma con cui non si sente più, a portare il regalo di compleanno e una serie di pensierini e tornare fradicio a casa, cambiarsi e mettersi a dormire di nuovo come se nulla fosse. Per poi alzarsi alle 7 e andare ad un lavoro che non gli piace, solo per poter preparare piano piano i propri progetti la sera prima di dormire.

Un folle è colui che crede di poter cambiare i propri amici in meglio. Di poterli influenzare mostrandogli il meglio di ogni cosa. È colui che non si abbatte se le cose vanno in peggio perché troverà sempre una strada per raggiungere ciò che desidera. E pensa che gli ostacoli siano una sorta di sfida tra quello che è e ciò che vuole diventare.

Un folle è un pazzo affamato della vita, ha voglia di misurarsi e le sue azioni non sono a caso, ma ognuna porta ad un piccolo traguardo. Ha voglia di misurarsi e vedere il suo limite, ha voglia di scrivere senza sosta, ha voglia di raccontarsi, di sentire cose nuove, odia semplicemente annoiarsi.

Odia chi smette di seguire i propri sogni, odia chi si arrende, odia chi si lamenta di tutto, odia chi non ama la vita, odia tutto ciò che lo blocca dal raggiungere i propri sogni.

La verità, è che abbiamo tutti bisogno di circondarci da persone positive che ci possano scuotere e dire “Svegliati e insegui il tuo F****o sogno… Che ci fai ancora seduto qui?”. Abbiamo bisogno di folli che ci possano dare una visione diversa dalle cose e punti di vista. Abbiamo bisogno di persone che ci dicano: “E’ la tua occasione, corri e prendila”.

Abbiamo bisogno di un folle che ci possa far leggere queste righe e farci capire che la routine è qualcosa di mortalmente noiosa. Se hai un sogno, inseguilo. PUNTO. Il resto è tutto una scusa.

Share.