Se il cielo è il limite, allora raggiungiamolo

2

Il tempo è l’unica cosa che non possiamo permetterci, Il resto è una cosa da niente…

Lungo il nostro percorso possiamo decidere di percorrere due strade: essere chi vogliamo o farlo decidere dal tempo. E se sarà il tempo a farlo non sarà affatto ciò che desideriamo. Il tempo non è affatto un nostro amico, è uno specchio che ci mostra per ciò che siamo: un’ombra.

Non ci accorgiamo di tutto questo. Le ore e i giorni che passiamo, finché una situazione o una persona ce lo mostra inconsciamente, parlandoci a bassa voce, come se avesse paura che qualcun’altro ci senta: “non hai tutta l’eternità vecchio mio”.

E’ un istante lampo in cui sentiamo di voler correre a piedi nudi, forte. Sentiamo l’esigenza di consumarci, bruciare attimi: vivere. Ciò che ci circonda non esiste, noi e il tempo.

DCIM100GOPRO

Sono una persona in continua ricerca di un equilibrio tra quello che è e ciò che vorrebbe essere. Sento di dovermi mettere sempre alla prova, cercando nuovi emozioni e nuove esperienze per poter capire di essere vivo, non solo dal fatto che continuo a respirare.

Questa volta ho voluto provare l’esperienza del Skydiving, per sperimentare l’adrenalina di trovarsi a 4500 metri e lanciarsi e sentire la libertà che solo l’immenso può concederci. Per qualche strana ragione, solo quando non abbiamo nulla da perdere possiamo essere ciò chi siamo, e capire ciò che vogliamo realmente senza mentirci. Niente paura, solo il cielo e noi, e se questo fosse il limite, allora raggiungiamolo.

Ovviamente, non ho avuto il coraggio di decidere il giorno né tanto meno l’ora. Ho voluto affidare tutto al caso, che in questo caso si chiama Filippo, un mio carissimo amico. Ha organizzato il tutto: luogo, data e ora. La mia frase per questa occasione è stata: ”Fillo, organizza tutto tu, io ci sono”. E pochissimi giorni dopo ci siamo trovati a Fano per quest’incredibile esperienza.

Il limite Lifeszu

Quando si è consapevoli di fare una nuova esperienza, soprattutto come lanciarsi da un Aereo, i giorni che lo precedono sembrano procedere ad un ritmo più lento. Nel mio caso ho realizzato questo momento solamente quando mi trovavo a quota 4000 metri, e quando qualcuno ha aperto la porta dell’aereo. E’ come se qualcuno aprisse gli occhi improvvisamente e ti svegliasse da un sonno che è durato troppo a lungo, come se ad un tratto ti importasse realmente di vivere, e in un lasso di secondo ti passano tutti i momenti e le scelte che avresti voluto fare e ti chiedi: “Ma davvero lo sto facendo?”.

Mancano una manciata di secondi e sto guardando tutto dall’alto. La vista è indescrivibile, guardando l’orizzonte posso davvero confermare che la terra è rotonda J.  Fillo mi precede, 3 – 2 – 1…

3cde955395cf45ffb6de742a8ae03a8dSenza accorgermi sono già in aria a respirare le nuvole e vedere il mondo da un’altra prospettiva. Il tempo si ferma e perde la concezione che abbiamo di esso. Non è più ciò che ci hanno insegnato, un minuto non vale più 60 secondi, ma vale come una scarica di adrenalina e qualche brivido che possiamo solo tatuarci nelle nostri menti: ricordo indelebile.

Dall’alto non c’è tempo per i problemi, tutto sembra miserabilmente piccolo fino a scomparire. E’ solo tempo di goderci ciò che il mondo ci offre con tutto ciò che lo segue. Il panorama è dannatamente splendido e il mare così immenso che non mi rendo conto che sono appeso ad un filo in aria a qualche centinaia di metri.

Il tempo si ferma per concedermi di realizzare tutto questo. Mi guardo attorno e vivo un sogno ad occhi aperti, proprio così. E come se la mia mente si fosse spenta per una manciata di secondi per assorbire tutto questo. E’ una sensazione indescrivibile, ad un tratto è come se avessi fatto pace con il mondo e soprattutto con me stesso.

Tocco terra e torno di nuovo alla realtà, e un’ora dopo rimane solo un ricordo di un sogno ad occhi aperti e un’esperienza unica che farò sicuramente fra un paio di settimane, questa volta al tramonto.

PS. E’ tempo di svegliarci e fare ciò che avremmo sempre voluto fare. Prendere in mano l’orologio per regolarlo a nostro modo.

Share.
  • “Sono una persona in continua ricerca di un equilibrio tra quello che è e ciò che vorrebbe essere”

    BELLISSIMA

    • Lifeszu

      Thanks Cristiano 🙂