Una notte qualunque…

0

Fumare pensieri nel cuore di questa notte. Soffiare alle ceneri di questi ricordi, scrivere è ciò che mi terrà vivo con quello che mi circonda. La luna che mi suggerisce parola per parola come se fosse una regia che vuole che tutto sia perfetto.

SONY DSC

Parole, sono solo parole come ha detto qualcuno. Io credo siano stronzate invece… la notte è un qualcosa che ci collega con la nostra testa, come ci desse il momento giusto di porsi le domande sbagliate. Il giorno e la notte ci danno una suggestione diversa e ci rendono un qualcosa di diverso. Non posso credere minimamente che siamo la stessa persona. Il giorno leggo le parole scritte nella notte scorsa, eppure credo che non sia esattamente io, è qualcuno che scrive al mio posto conoscendomi. Scrivo queste righe e sono certo che se li leggessi il giorno dopo penserei che le abbia scritte un’altra persona che mi conosce più di quanto mi conosca.

Sto perdendo la ragione o semplicemente mi sto sdoppiando. Non posso scrivere parole nelle quali non mi conosca. Lascerò una penna e un foglio in questa notte davanti alla mia solita postazione, per vedere di cosa sono capace e se sarò in grado di riconoscermi il giorno seguente.

Ho appena trovato un foglio in questa notte illuminata da una luna immensa. Qualcuno vuole mettermi alla prova per capire fino a che punto la mia mente è capace di espandersi. Osservo il silenzio che fa rumore in questa calma notte e penso a tutto ciò che ci circonda. Viviamo rincorsi dal passato, come una stella che continua ad emanare luce nonostante si sia spenta anni fa. Come possiamo scordare momenti vissuti fino ad un ieri fa? Momenti che ci hanno reso ciò chi siamo oggi. Come se rinnegassimo il nostro vissuto, come se lo mettessimo in dubbio.

Mini pensieri che si rincorrono fra di loro. Si catturano per poi moltiplicarsi in mille altri pensieri, molto simili fra di loro. Nel buio posso distinguerli uno per uno, come se contassi le pecore per addormentarmi, ma più li conto più ci finisco dentro come un vortice che mi attira facendomi impazzire, nel tentativo di contarne l’ultimo. E’ un circolo che non finisce.

SONY DSC

Apro nuovamente gli occhi per concentrarmi sulle luci soffuse che gli fanno da sfondo, mi perdo per poi trovarmi in un’altra dimensione. Un io che sta vivendo per le scelte che non ho avuto il coraggio di prendere. Tutte le occasione che mi sono fatto perdere per un istante. Tutte le persone che non ho incontrato che continuano il loro vivere senza farsi troppe domande. Come sottofondo tutte le parole che avrei dovuto dire, che prontamente qualcuno sta cantando alla radio di quello strano posto.

Chi ci assicura che i nostri migliori momenti non siano vissuti in qualche altro posto di cui non conosciamo l’esistenza?

Che fine fanno tutti i treni che non abbiamo preso al volo?

Che fine fanno le opportunità che abbiamo gettato via senza pensarci due volte?

La mia mente continua a guardarsi intorno per dare un senso a questa dimensione e l’attenzione è catturata da un foglio rimasto a metà:

Fumare pensieri nel cuore di questa notte…

Share.