Leggere: un motivo per partire… [ON THE ROAD]

0

Perché le uniche persone che esistono per me sono i pazzi, i pazzi di voglia di vivere, di parole, di salvezza, i pazzi del tutto e subito, quelli che non sbadigliano mai e non dicono mai banalità ma bruciano, bruciano, bruciano come favolosi fuochi d’artificio…

Cit. Sulla strada

Sulla Strada - Jack Kerouac - Viaggiare

Provando a leggere “Sulla Strade”

Ho provato diverse volte a leggere questo libro di cui ho visto il film: Sulla Strada, ma non riesco a continuarlo. Leggere di avventure e storie incredibili mi fa venire voglia di prendere il primo mezzo e immedesimarmi in una città come se fossi un perfettissimo sconosciuto e qualsiasi altra persona. Ho come l’adrenalina nel sangue che si agita come vapore in una pentola a pressione, si muove e mi convince a prendere il primo biglietto per poi trovarmi nell’altra parte dell’Europa.

Leggere è un modo per staccarsi da tutto e prendersi un attimo di pace e a volte immedesimarsi negli stessi racconti, e vedere il mondo dalla loro prospettiva. Amo leggere e amo anche viaggiare. Leggere durante i miei viaggi è la combinazione perfetta di un momento che sarà sicuramente indelebile. Ogni volta che mi capita di prendere in mano un libro che trovo nella mia stanza mi ricorda esattamente i momenti che ho vissuto durante la loro lettura. Posso perfino descrivere gli odori che c’erano nell’aria nel momento che leggevo e tutto quello che mi circondava. Potrei persino raccontare l’atmosfera del bar mentre leggevo “Dorian Gray” ad aspettare … No forse, questa sarebbe una lunghissima storia….

Sono partito sempre per motivi diversi, ma il motivo questa volta è diverso: partire per leggere. Leggere è come se decidessimo di voler vivere appieno il nostro tempo, dargli peso o addirittura tatuarselo nella mente. Parto per concedermi il tempo di poter leggere con calma e di scoprire il mondo da un’altra prospettiva. E’ uno dei pochi libri che non sono riuscito a continuare nello stesso posto, per cui parto per vedere se la lettura procede e se ha un sapore diverso 🙂 …

Organizzare un Viaggiare - Blog di Viaggi

Organizzando il mio Viaggio

Il tema principale di questo libro è la voglia di vivere appieno la propria libertà, e io mi sento un po’ come Kerouac che ha questa maledetta voglia di vivere al massimo, di gustarsi ogni avventura e sfida al suono di Jazz. Per molti la parola “Libertà” è considerata solamente una parola a cui rispondere per giustificare le proprie scelte. Io credo che dietro questa parola si celi tutto quello che siamo e che vorremmo essere. Prendere decisioni, vivere appieno, svegliarsi senza sapere quello che ci aspetta e assaporarci ogni momento in cui decidiamo di immergerci.

Non basta respirare per sentirsi vivi, non basta nemmeno capire di esserlo. Bisogna sentirlo e se necessario ricercare il motivo reale che ce lo faccia sentire. Per ognuno è diverso, per me è solamente giunto il motivo di capirlo realmente…

Share.